L’Italia del jazz a cura di Adriano Mazzoletti

41,00

Formato / Libro

The Italian way of Jazz
 di Mastruzzi

Adriano Mazzoletti ci ha sempre accompagnato alla scoperta del mondo del jazz, con i suoi programmi radiofonici, i suoi racconti televisivi, le sue produzioni discografiche, i suoi libri.

Con un entusiasmo e una semplicità narrativa straordinari, propri di chi ha personalmente vissuto e condiviso la storia che racconta.
 Ora, con “L’Italia del jazz” Adriano Mazzoletti ci spalanca le porte su un mondo formidabile, ripercorre la nascita e lo sviluppo del jazz italiano e dei suoi protagonisti con immagini straordinarie, molte inedite, altre dimenticate, alcune scattate da noti fotografi.

Senza retorica, ma con la stessa emozionata partecipazione di una narrazione popolare, con la quale si raccontano aneddoti e avventure di personaggi lontani. Ed ecco che il be bop, lo swing, la tradizione e l’avanguardia, le grandi orchestre, i crooner e le trombe ci appaiono come familiari personaggi di una favola d’altri tempi.

Tornano a vivere i primi avventurieri del jazz, volti e nomi sconosciuti o dimenticati, proprio come molti impavidi personaggi del Risorgimento italiano, veri e propri pionieri di una nuova frontiera musicale che hanno inconsapevolmente lastricato un cammino per le generazioni successive.

Dapprima un timido sentiero, poi uno sterrato, ora una strada moderna con tutte le sue diramazioni, una via consolare del jazz che ha delineato in cent’anni una propria identità, muovendo dai grandi percorsi del ragtime e dello swing americano, fondendone i ritmi, le armonie e il feeling con la naturale pulsazione melodica mediterranea nostrana in una maniera del tutto nuova e originale, una “Italian way” apprezzata in tutto il mondo.

Adriano non è mai stato uno spettatore del jazz. Infatti, come nelle moderne teorie quantistiche non è possibile osservare un evento senza interferire con esso modificandolo, così il jazz italiano deve a lui il merito di non averlo osservato passivamente, ma di averlo vissuto, cambiato, sostenuto, diffuso, radicalizzato. E ora ne abbiamo le prove, tutte fotografiche.

Descrizione

Descrizione

I volti italiani del Jazz
 di Adriano Mazzoletti

Questo album fotografico racconta per immagini ciò che ho tentato di descrivere nei libri. Il jazz in Italia – Dalle origini alle grandi orchestre e Il jazz in Italia – Dallo swing agli anni Sessanta che la EDT ha pubblicato negli ultimi sei anni.

Non un libro accompagnato da fotografie, ma un libro in cui il testo si incarica di accompagnare e spiegare le fotografie. Cercando di chiarire il contesto storico nel quale sono state prodotte e le finalità verso cui si indirizzava la loro fruizione.

Non un libro con foto, dunque, ma un libro di foto, che si propone di fornire una chiave di lettura degli inizi della musica “americana” ed in seguito del jazz in Italia prima, durante e dopo il fascismo, attraverso due guerre e due dopoguerra.

Fotografie scattate, salvo alcune, da fotografi professionisti e di conseguenza considerate ufficiali.
Il libro inizia con le immagini di due personaggi nati in Italia a undici anni uno dall’altro.

Il primo, Girolamo La Rocca nel 1854, alla vigilia dell’Unità del nostro Paese, il secondo, Giuseppe Alessandra nel 1865, quando l’Unità era già stata raggiunta. Ambedue per ragioni diverse appartengono alla storia del jazz.

Mentre La Rocca ebbe la possibilità di assistere alla nascita di questa musica, suo figlio Dominick, diede a quell’evento, un insostituibile contributo.

Così come Alessandra e gli altri migranti giunti a New Orleans dalla Sicilia e da altre regioni meridionali.
I musicisti che fecero conoscere la musica americana nel nostro Paese furono altri.

Quelli le cui foto, in parte inedite o poco conosciute, sono raccolte nella sezione dedicata alle Origini.
Con i Pionieri inizia il viaggio attraverso la storia italiana del jazz.

Trecento foto di musicisti, jazz-bands, orchestre, solisti, alcuni dimenticati, altri poco conosciuti, altri ancora noti e famosi. Tutti però protagonisti di una storia che viene “raccontata” per la prima volta attraverso le immagini.

Gli otto capitoli di questo “racconto” terminano in un momento cruciale della storia sociale e politica e non solo italiana che sarà narrata nel terzo volume “Il jazz in Italia – Gli ultimi quarant’anni” che verrà pubblicato, sempre dalla EDT, ultimo tomo della trilogia iniziata nel 2004.