Power Pattern | Libro didattico per la batteria

25,00

FORMATO / libro

Durante gli anni gli allievi mi hanno spesso posto domande rivolte a capire principalmente ciò che non potevano trovare sui “testi sacri” dell’insegnamento per la batteria.

Per capire, cioè, tutto quello che mi sforzavo di comunicare loro che faceva parte del mio background personale di musicista, insegnante ed essere umano.

Come ho già detto non lo si poteva trovare sui libri spacializzati per batteristi era ed è sicuramente una mia personale interpretazione dei testi che avevo studiato come tutti e che mi ero sforzato di rendere creativamente stimolanti.

Mi sono trovato spesso a combattere sovrastrutture falsate e fuorvianti, soprattutto per quanto riguarda lo studio della cassa e del doppio pedale (strumento relativamente moderno, e per questo ancora privo di una didattica solida).

Ed è per questo che ho deciso di basare questo testo principalmente sull’utilizzo della cassa e sul come si possa risparmiare energia per poter mantenere lucidità e relax, necessari per una esecuzione libera da pericolosi impedimenti fisici.

Sto parlando principalmente a tutti i ragazzi e non, che fanno dell’accelerazione sul doppio pedale una prova di virilità batteristica e non una necessità artistica come, secondo me, dovrebbe essere per ogni miglioramento tecnico.

Descrizione

Descrizione

Ricordate: il suono è la cosa più importante e il suono della cassa nel rock e nel pop si ottiene con dei vincoli precisi che spesso si dimenticano per favorire la velocità dei colpi. In breve:

  • non bisogna tirare troppo la pelle per avere più rimbalzo ed ottenere così un semi-timbales da 22;
  • non bisogna avvicinare i battenti del doppio pedale a 2 cm. dalla pelle per andare più veloci… sì… ma con un suono da poppante!;
  • non bisogna usare i Triggers per comprimere di- gitalmente le differenze dinamiche tra i due piedi facendo diventare il suono della vostra cassa simile più al rumore di un frullatore che al suono di uno strumento musicale.

Quindi dateci sotto e ricordate: “la potenza è nulla senza controllo”

Daniele Pomo
docente del Saint Louis College of Music